29/04/15

Prossimamente in soffitta - Aprile #5

Amelia è qui per aggiornarvi su cosa arriverà in soffitta, quali sono le ultime letture e che cosa attualmente sta nelle mie mani, in questa versione personalizzata del "WWW Wednesday" 

Che cosa sto leggendo? 

Titolo: La strega di Ilse
Autore: Terry Brooks
Anno di pubblicazione: 200, America - 2001, Italia
Editore: Mondadori
Costo: 10,00
Pagine: 440

Nelle Quattro Terre sembra definitivamente tornare la pace. Ma un giorno un Cavaliere Alato trova sulla spiaggia un naufrago in fin di vita. Gli hanno strappato occhi e lingua, e adesso ha uno strano braccialetto e una misteriosa mappa. Bisogna subito chiedere consiglio al re degli Elfi. Inizia così, a bordo della nave alata "Jerle Shannara", una spedizione piena di pericoli e avventure, alla ricerca della "magia fatta di parole" in grado di cambiare per sempre i destini del mondo





Che cosa ho appena finito di leggere?

Titolo: La famiglia del vurdalak
Autore: Aleksej Kostantinovič Tolstoj
Anno di pubblicazione: 1839
Editore: Feltrinelli Editore
Note: tratto dalla raccolta "I vampiri tra noi"

Quarta di copertina non reperibile










Che cosa leggerò?

Titolo: Che cos'era?
Autore: Fitz-James O'Brien
Anno di pubblicazione: 1859
Editore: Feltrinelli Editore
Note: tratto dalla raccolta "I vampiri tra noi"

Quarta di copertina non reperibile, così come la copertina stessa










Titolo: Norwegian Wood
Autore: Haruki Murakami
Anno di pubblicazione: 1987, Giappone - 2006, Italia
Editore: Einaudi Super ET
Costo: 13,00
Pagine: 374

Uno dei più clamorosi successi letterari giapponesi di tutti i tempi è anche il libro più intimo, introspettivo di Murakami, che qui si stacca dalle atmosfere oniriche e surreali che lo hanno reso famoso, per esplorare il mondo in ombra dei sentimenti e della solitudine. Norwegian Wood è anche un grande romanzo sull'adolescenza, sul conflitto tra il desiderio di essere integrati nel mondo degli "altri" per entrare vittoriosi nella vita adulta e il bisogno irrinunciabile di essere se stessi, costi quel che costi. Come il giovane Holden, Toru è continuamente assalito dal dubbio di aver sbagliato o poter sbagliare nelle sue scelte di vita e di amore, ma è anche guidato da un ostinato e personale senso della morale e da un'istintiva avversione per tutto ciò che sa di finto e costruito. Diviso tra due ragazze, Naoko e Midori, che lo attirano entrambe con forza irresistibile, Toru non può fare altro che decidere. O aspettare che la vita (e la morte) decidano per lui. 

4 commenti:

  1. Terry Brooks è un autore che mi ha sempre ispirato, ma non ho mai letto niente di suo: me lo consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le prime due trilogie di Shannara e i primi libri di Landover che lessi parecchio tempo fa, mi lasciarono un impressione positiva. Se preferisci un classico fantasy, anche un epic fantasy, allora sì, Brooks te lo consiglio. Personalmente mi ci appassionai moltissimo, e ne rimasi molto coinvolta al punto che mi dispiacque veder finire la prima trilogia. Io ti direi di fare un tentativo ;)

      Elimina
  2. Vuoi ridere? Non ho mai considerato Norwegian Wood fino a quando non ho scoperto che era così vecchio, cioè fino alla settimana scorsa più o meno.
    Leggerò volentieri la tua recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente, la data di pubblicazione di solito mi lascia indifferente. Parlando di Norwegian Wood, Murakami è tra gli autori preferiti della mia migliore amica e dato che confido molto nei suoi gusti letterari, ho deciso di lanciarmi con il primo che capitasse sotto mano. Senza contare che l'ho comprato in una bella libreria molto indie/hipster... Sì, ho un debole per queste cose XD

      Elimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)