27/04/15

The art and books tag

Ammetto che quando Lumi mi ha coinvolto in questa iniziativa mi sono trovata piuttosto in difficoltà. Non essendo mia abitudine tirarmi indietro, eccomi qui a fare associazioni su cui vi prego di non farvi troppe domande, altrimenti dovresti avere a che fare con la mia mente contorta.
In ogni caso, giusto perché lo sappiate, l'iniziativa è partita da La lepre marzolina






Maurizio Cattelan - Installazione bambini impiccati in piazza XXIV Maggio:
Un libro controverso















Ciò che il sito della Fanucci, editore italiano della trilogia, spaccia per fantascienza... poveri noi... è forse uno dei primi esempi di urban fantasy che conosco. La trilogia, il cui ultimo volume viene pubblicato in Inghilterra nel 1985, passa agli occhi degli inesperti come una saga per bambini ma l'intera storia è ammantata di tematiche sociali e di vita che permeavano la Londra di un epoca assai vicina ma che si fa fatica a ricordare. 
Consiglio a tutti di immergersi in questa storia di ragazzini, che una volta fuggiti di casa, rimangono eternamente giovani, le cui orecchie ormai a punta sono un segno distintivo. Seguitili nei vicoli di una Londra oscura e diversa.

Salvador Dalì - Sogno causato dal volo di un'ape intorno ad una melagrana:
Un libro onirico














Uno strano giallo. In verità non ho mai letto un vero e proprio libro onirico, nulla di simile p che io considerassi tale mi è mai capitato sotto mano, perciò mi ritrovo a dover mitigare e fare un poco finta. Per questo scelgo "L'enigma", un breve racconto che si muove in eventi fin troppo calmi e che non avrà una soluzione ma solo tante ipotesi e discorsi più filosofici che degni di un investigatore.


Lucio Fontana - Concetto spaziale:
Un libro senza senso

Ho preso alla lettera il termine "senza senso" e anziché girare attorno al punto, con tanto di filosofia, spiattello il significato senza mezza termini. "Fire" il libro dal senso a metà, un'opera stentata che non sa dove andare a parere, carica di sciocchezze dall'inizio alla fine, di mancanze e, ovviamente, la bellissima "che più bella non si può" protagonista.

Cesare Inzerillo - Bird of Paradise:
Un libro che mette i brividi










Ma "Coraline" è un libro per bambini, non fa paura... Silenzio! No, non fa paura. Sì, è anche un libro per bambini. Un libro geniale. E poi io non mi terrorizzo facilmente, ancora nulla che ho letto mi ha mai assalito durante la notte. Questo libro è il meraviglioso riflesso distorto che ogni bambino non vorrebbe mai ricevere in cambio.

Chagall - Promenade:
Un libro tra realtà e fantasia














Il perché di questa scelta? Scusate ma già devo scrivere la recensione, non posso rovinare la sorpresa XD


Leonardo da Vinci - La Gioconda:
Un libro che è un'opera d'arte
















Questo è uno dei libri che tutti devono leggere e perlomeno riconoscerne il merito. Se poi fosse amato e apprezzato sarebbe ancora meglio. Nonostante l'epoca in cui è scritto l'ho trovato perfettamente comprensibile e veloce, avvincente e sopratutto profondo. Si parla di stereotipi di bellezza, canoni fisici, vita e morte, desiderio di amore, i limiti della scienza, e vorrei ricordare che siamo nel 1818 ovvero un'epoca ben lontana dall'essere allegra e libera, così come aperta.

Vermeer - Art of Painting:
Un libro nel libro












Non è propriamente un libro in un libro ma, mi spiace, non ho mai letto qualcosa di simile. Però i giovani protagonisti trovano un libro e il loro mondo cambia. Me la passate?

Van Gogh - Autoritratto:
Un libro "folle"













Forse uno dei libri più bizzarri che io abbia mai letto, un romanzo autobiografico che si svolge sull'isola di Corfù e che narra le vicende della famiglia dello scrittore, immerse fino al collo in un mondo apparentemente illogico e folle, di situazioni surreali che non hanno mai mancato di strapparmi un sorriso.

Ebbene, ho terminato. Taggerò altre tre blog, appartenenti ai pochi commentatori della pagina. Iniziamo:

10 commenti:

  1. Ciao Amelia, hai fatto delle belle scelte! Concordo anche io con la scelta di Coraline, l'ho letto poche settimane fa e mi è piaciuto tantissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ti ringrazio :) Devo dire che è stato un poco difficile, dato che io sono una grande appassionata di fantasy, è stato complicato reperire un titolo per ciascuna categoria

      Elimina
  2. Ciao Amalia, come promesso eccomi qui! allora se ho capito bene bisogna trovare un libro per ogni categoria, tipo un libro controverso, senza senso ecc ecc. Mmmm direi che non è per nulla facile questa iniziativa! Vedrò se ci riesco! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è così. Effettivamente non è una iniziativa facilissima

      Elimina
  3. Non era semplice ma sei stata rapidissima, io ci ho messo tre giorni per trovare tutte le risposte.
    La trilogia dei Borrible mi ispirava ma in italiano è fuori catalogo -.-
    Coraline e Frankenstein ce li ho che aspettano di essere letti. Di Durrell hai letto anche Io e i lemuri? Penso sia ancora più bizzarro ma molto interessante, l'autore fa una spedizione in Madagascar per catturare e così salvaguardare quella buffissima specie degli aye-aye. Ecco! Te lo consiglio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente le cose belle finisco fuori catalogo ma forse leggerlo in lingua originale sarebbe ancora meglio, dato che con la traduzione ha perso molto. Mi ricordo che non ultimai la lettura del primo libro, almeno non subito, perché mi si spezzava il cuore. Ovviamente ero più piccola all'epoca ma è rimasto dentro di me.
      Grazie per il consiglio, lo terrò a mente.

      Elimina
  4. Ciao Amelia! Purtroppo il tag l'avevo già fatto, trovi qui le mie risposte, se ti va di leggerle: http://bricioleparole.blogspot.it/2015/04/the-art-and-books-tag.html
    Devo dire che mi ha stupito il tuo commento su Fire, ne ho sempre sentito parlare bene! Mentre Frankestein è uno dei prossimi classici che voglio affrontare. Anche Coraline mi piacerebbe leggerlo, è proprio tempo che riprenda in mano qualcosa di Gaiman :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò di certo a leggerlo :)
      Effettivamente Fire mi ha lasciato molto perplessa. Lessi Graceling e mi piacque moltissimo, ma Fire mi distrusse. Però non voglio influenzarti in qualche strana maniera e lascerò a te la lettura in futuro, nel caso

      Elimina
  5. Grazie per avermi taggata, spero di riuscire a fare al più presto questo tag ^-^

    RispondiElimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)