25/08/15

Cosa accade in soffitta #2

Cari appassionati di libri, non vi chiederò scusa per la lunga assenza. Non sono quel genere di persona che si spiace di essere svogliata. Senza contare i problemi. Ma questo non mi rende di certo una persona terribilmente maleducata. Vi è ben di peggio, no?
E quindi quali sono le grandi novità?
Che dire, in verità non sono molte per ciò che riguarda il blog, quindi mi pare il caso di risolverle in brevissimo tempo.

Iniziamo col dire che per una serie di ragioni che vi spiegherò a breve, il "Diario di Viaggio" è stato sospeso e interrotto ma potete trovare i primi due post all'interno del blog, per cui vi lascio i link rispettivamente qui e quiSpero di poterlo arricchire maggiormente in futuro, ampliando gli articoli riguardo Nizza o qualsiasi altro luogo che visiterò in futuro.

Proseguiamo quindi con Il Libro del Mese. Dato i diversi accadimenti, dubito fortemente di riuscire a terminare il romanzo sorteggiato per agosto, e per settembre è stato proposto solo un libro, per cui la lettura del libro di settembre è rimandata a ottobre. Ergo, avete tutto il mese prossimo per continuare a commentare. Spero in una vostra viva partecipazione.

E ora le ultime nuove della mia vita.

Primo punto: sono nuovamente a Roma, e visto che la Telecom è incapace di installare una linea internet, vivo ancora a scrocco di quella del vicino assieme alla mia chiavetta... peccato che quest'ultima costi un patrimonio. Quindi non vi assicuro una mia attenta presenza sul blog. Senza contare che davvero non sono riuscita a continuare le ultime correzioni del libro, ho studiato quasi per nulla, e devo scrivere qualcosa per la mia pagina di scrittura su Facebook che sta languendo nel vuoto cosmico e brilla per la mia assenza.

Secondo punto e misteri svelati. Cosa mi ha costretto a sospendere, un po' per depressione, un po' per poca mobilità e molti altri fattori, è stato il furto avvenuto durante la mia assenza dalla mia casa romana. I cari ladri hanno ben pensato di trafugare tutto l'argento in casa, qualche gioiello di mia madre e tutti gli orologi di mio padre. Spero che muoiano atrocemente o che finisca nella miseria più nera. Di solito queste maledizione tendono a tornare indietro ma di certo, nella situazione economicamente precaria in cui si trova la mia famiglia questo furto ci ha reso ancora più poveri di prima, perciò la mia pazienza a un limite.

Preso si aggiungerà alla schiera di quattro gatti e il cane del vicino, il mio di cane. Sarà un lupo cecoslovacco ... ma qui non tendo a esprimermi oltre.

Per il momento è tutto e buon soggiorno nella soffitta! 

Nessun commento:

Posta un commento

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)