05/02/16

Conosciamoci meglio! - Case editrici e quant'altro

Considerando che in questi giorni non vi saranno altri post particolarmente libreschi e recensioni comprese, dato che sto leggendo i due libri del mese di gennaio e febbraio (per chi non sapesse, si rechi qui), ho deciso di lasciarvi un mio piccolo pensiero.
In un certo senso, forse, tale argomento avrebbe dovuto essere relegato al Salotto, ma considerando che voglio parlare con voi in maniera molto meno formale, se così posso dire, uscerò questa rubrica. Fra l'altro si parla di esperienze personali.
Considerando che ultimamente ho letto diversi post che parlavano di tale argomento, mi va di sapere cosa ne pensiate e parlavi un poco di cosa è accaduto a me.
Come alcuni sanno e altri no, ho stretto collaborazione con tre case editrici: Piemme, Garzanti e Multiplayer.
Ecco come è andata per ognugna di esse. E si ringrazia  Ilenia per avermi dato una mano a capire come scrivere la mail di proposta di collaborazione.

Piemme: dopo aver spedito la mail all'indirizzo dell'ufficio stampa, mi ha risposto puntuale e precisa la signora Gentilucci, paziente oltre ogni modo e sempre cortese. Anche se vi  sono stati alcuni disguidi con la newsletter e poca chiarezza riguardo i dati da fornire. Per due volte ho fatto notare come non mi fosse giunta mail alcuna rigurado la newsletter, nonostante l'avessi richiesta e poi mi fossi comunque iscritta da sola. Tempo dopo richiesi un romanzo che mi giunse lo stesso giorno dell'uscita, quindi sulla puntualità nulla da dire. 
Qualche giorno fa, dopo essere andata a risistemare i miei contatti, ho notato di non essere in grado di ritrovare la fonte da cui avevo preso l'indirizzo mail della Gentilucci, e così mi sono chiesta: con chi ho parlato? Così ho scritto all'ufficio stampa della sezione adulti, chiedendo se tutto fosse in regola riguardo la signora Gentilucci. La mail è stata inoltrata a lei senza neppure rispondermi. Quindi presumo sia tutto in regola, sopratutto perché il romanzo arrivò dalla Mondadori, di cui la Piemme è affiliata, e la signora Gentilucci figura come lavorante della Piemme e Sperling &Kupfer. Inoltre l'ufficio stampa adulti non avrebbe inoltrato direttamente la mia mail se non conoscessero tale persona. 
Altra cosa, che però mi ha dato leggermente fastidio, è che nonostante avesse già il mio numero di telefono, ho dovuto ridarglielo, e ha voluto conoscere anche le mie preferenze letterarie. Perchè non me le ha chieste subito la prima volta? Dico a livello di praticità, ovviamente.
Insomma, sempre gentili e disponibili ma un poco confusionari.

Garzanti: la Garzanti mi ha risposto  immeditamente e in maniera positiva alla mia richiesta di collaborazione. In questo caso è stata la signora Soccodato a rispondermi. Peccato che alla mia mail in cui le domandavo se quando dovevo richiedere un romanzo doveva scrivere sempre all'ufficcio stampa, non ho ricevuto risposta. Si trattava di una domanda dalla risposta ovvia ma è sempre meglio essere chiari. Qualche tempo dopo richiesi un romanzo, purtroppo in ritardo poiché era già uscito da qualche giorno. Ma è colpa mia se la newsletter mi arriva dopo l'uscita dei romanzi? Come posso rimanere informata sulle novità letterarie se non arrivano per nulla o in ritardo? In ogni caso, non ho mai ottenuto rispostsa. Quindi tenterò nuovamente in futuro. Anche un "no" sarebbe andato più che bene.

Multiplayer: tutto nella norma fin'ora. La prima mail non ricevette risposta, la seconda sì. Per il momento è tutto, dato che ancora non si vede l'ombra di nuovi romanzi.

Quindi, queste sono state le mie esperienze con le CE. Se ho capito una cosa è chi la da dura la vince. Quindi non smetterò mai di tentare. Probabilmente diventerò l'incubo delle CE. 
Ho spedito altre mail che non hanno mai ricevuto risposta e questo devo dire mi ha irritato alquanto. Insomma, capisco l'immensa mole di lavoro che gli addetti degli uffici stampa sono costretti a subire, ma quanti secondi vi vogliono ad aprire una mail? Pochi, così come a leggere quattro o cinque righe, se non tre. E così come scrivere un banale "no, al momento non siamo interessati".
Giuro che mi farebbe assai più piacere dell'ignoto e dell'attesa.
Posso dire che in linea di massima ho avuto esprienze positive, dato che le mie aspettative erano assai più basse.
E voi con chi collaborate? Con chi vi trovate meglio? Con chi avete avuto brutte esperienze?
Secondo voi quale mistero si cela dietro le collaborazioni?




14 commenti:

  1. Ciao Amelia, ormai ho capito che con le CE devi un po insistere perché capita che non ti rispondono e devi inviare mail su mail, la cosa è che non mi offendo mica se mi dicono che il libro non è disponibile, ma pensano che sia meglio evitare, comunque, io non ho dato a nessuno il mio numero di cellulare quindi mi suona strano che te lo abbiamo richiesto, non mi hanno mai chiamata, possibile che la collaborazione sia diversa.
    Con la Garzanti ho chiesto solo un libro e poi non ho ricevuto più notifiche da loro in relazione alle loro uscite, come posso vedere cosa pubblicano e pubblicizzarlo se non invano le mail?!
    Sinceramente? Non ho una CE con cui mi trovo meglio, magari perché collaboro da poco quindi non ho instaurato un rapporto con me e l'addetto all'ufficio stampa. Con la Newton ho avuto un po di botta e risposta ma adesso pare che sia passata la tempesta e inizi il sereno, mi hanno ricontattata loro e mi hanno detto che se loro hanno copie disponibili allora inviano, ovviamente dopo averglielo fatto notare .-. io comunque sono sempre gentile nelle mie richieste e capisco che il loro è un lavoraccio a star dietro a noi, spero però che lo gestiscano un po meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Piemme ha richiesto un recapito telefonico per verificare l'avvenuto recapito del romanzo ma effettivamente non hanno mai chiamato. In verità ero certa che non avrebbero alzato il telefono. Credo sia una pura formalità che alcune case editric hanno, ho alcuni addetti dell'ufficio stampa. Anche se ammetto che la cosa mi manda in leggera paranoia XD
      Che ti devo dire? Fortuna vieni a noi, please

      Elimina
  2. Ciao Amelia, io ho inviato qualche mail per proporre una mia eventuale collaborazione alle case editrici che seguo maggiormente.. Finora l'unica che mi ha risposto, tra l'altro proprio ieri, è stata la Newton Compton, mi ha contattata Simona dicendomi che per qualsiasi richiesto e info devo contattare lei e mi ha inserito nella mailing list, per cui credo che riceverò i vari comunicati stampa come tutte le altre blogger, anzi mi ha già mandato il primo.. Poi essendo interessata ad un libro ho chiesto se potevo leggerlo ed essendo un digitale siamo rimaste che ci saremmo risentite per inviarmelo non appena arriveranno le copie a loro.. Quindi speriamo prosegua tutto per il meglio.. Questa è la mia unica esperienza ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io qualche tempo fa ho provato a contattore la CE. Ho scritto all'ufficio stampa senza ricevere risposta, ma sono certa che non vi fosse alcuna Simona. Piuttosto, sul sito dell CE, chi è addetto all'ufficcio si chiama Antonella. Almeno credo XD

      Elimina
    2. Si ho visto che l'addetta stampa si chiama Antonella, ma Simona è colei che si occupa dei contatti con i blogger, almeno così mi ha detto.. e oggi ho ricevuto la copia del libro che avevo richiesto, per cui credo che sia tutto nella norma ;)

      Elimina
    3. Buono a sapersi! Io ho cercato di sentire la CE ma la signora Antonella non mi ha mai risposto. Prima o poi vi riuscirò XD

      Elimina
    4. Esatto ;) Imbocca al lupo per tutto xD

      Elimina
  3. Ciao! Sinceramente non ho collaborazioni, non le ho mai richieste e ogni cosa me la cerco da me attraverso amazon, etc, comprese le uscite =)Vorrei, inoltre spezzare una lancia a favore delle CE, che ultimamente vedo attaccate in ogni dove (non parlo del tuo post, ma in generale). Le CE non potranno mai stare dietro a tutte le richieste dei blogger, quindi attuano sicuramente una selezione e fanno una scrematura. A volte i loro metri di giudizio non sono coerenti, ma trovo sia saggio non dare collaborazioni ad ogni blog, perché anche loro devono guardare i loro interessi e i guadagni in un mondo editoriale spesso in crisi. Anche nelle mail non voglio immaginare quante gliene arrivano ogni giorno, e certo che una risposta fa sempre piacere per puro rispetto, ma credo anche che dipenda dal modo di approcciarsi, ad esempio se uno pretende troppo o stressa di continuo una CE, ben presto è possibile che il comportamento equivalente sarà che ignorino suddetta persona. Alla fine un rapporto su deve sì basare sulla collaborazione, ma questo noi lo facciamo per passione, loro per lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, capisco quello che vuoi dire. Però a volta non si sa bene che cosa fare XD

      Elimina
  4. Io non collaboro con nessuna CE perché... boh, non ne sento la necessità! :D In genere perché si collabora con una CE? Da quello che avete scritto tutt* quant*, mi pare una faccenda alquanto stressante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio è stressante ma in un certo senso è anche una comodità, se si vuole conoscere qualche anteprima, ricevere qualche romanzo in omaggio (suvvia non negiamolo), oppure qualche antemprima o informazione sugli autori e via dicendo. Questo però capita a solo alcuni pochi eletti XD Io i romanzi li devo sempre richiedere e come vedi non mi rispondono neppure sempre

      Elimina
    2. Immagino che capiti a chi ha un giro di follower importante e ha più probabilità di "parlare bene" di un certo libro, visto che la CE dovrà massimizzare le vendite... Sulle copie omaggio, ormai in cartaceo non compro quasi più nulla, perché non ho più spazio, e con gli ebook, stalkerando le offerte, non spendo poi tanto. Poi c'è la mia biblioteca che ha tanti bei libri gratuiti che aspettano solo di essere letti! :D

      Elimina
  5. Ciao Amelia! Sono una nuova iscritta, ho scoperto il tuo blog grazie al Link Party di All I need is a charming ^_^
    Trovo molto interessante questo post... è un argomento di cui si dovrebbe parlare di più, tra noi blogger, invece ho avuto spesso la sensazione fosse se non proprio un tabù, quasi un mistero XD
    Per il momento l'unica CE che ho provato a contattare è stata la Sonzogno, ma non ho mai ricevuto risposta ^^!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di tutto ciao e benvenuta :)
      Effettivamente anche io, delle volte, ho come l'impressione che si tratti di una specie di fight club delle CE. Nessuno parla del fight club delle CE. Ok, era un pessimo tentativo di umorismo e sicuramente avrò citato male.
      Comunque, ti auguro fortuna in futuro per le collaborazioni.

      Elimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)