Diario di viaggio - 05/03/16

Roma

Quanto tempo è passato dall'ultimo articolo di questa rubrica? Un bel po', senza alcun dubbio. In un certo senso purtroppo... ancora Roma. Mi piacerebbe tanti potermi spostare un poco e raccontarvi di cosa ho visto in giro ma non mi sono spostata per nulla. Magari questa estate, quando passerò un settiamana in Francia dai miei nonni. O almeno così si presume.
Comunque, sono lieta di annunciarvi che amica C. (se qualcuno di voi ha letto la recensione de Il Labirinto del Fauno , sa di chi sto parlando) ha partecipo a questa scampagnata romana... percé solo io la trascino in determinati posti. 
Come da prassi e come le avevo promesso, l'ho condotta al Caffé Novecento, già citato in un precedente articolo che potete trovare qui. Ci siamo sedute e abbiamo ordinato dei tè: io  al pepe rosa e vari aromi fruttati e orientaleggianti, lei alla vaniglia. Ci abbiamo aggiunti rispettivamente una sfoglia al cacao di cioccolato e pere, lei una fetta di torta alle noci. Come sempre ci siamo trovate bene e l'ambiente era molto rilassato, sopratutto se una volta entrati trovate un buffet dolce ad accogliervi. 
Dopo esserci fatte una passeggiata per Via del Governo Vecchio, costellata di negozi rivenditori di vintage e usato da poco. Se passete lungo questa via, ne trovere ben quattro, tutti caratterizzati da una certa puzza di vestiti usati... che è un aroma unico nel suo genere. Vi dico solo che fra le mani mi è capitata una giacca in finta pelle dorata con inserti di pelliccia rossa. Per il resto abbiamo fatto un passeggiata e poi, come mi ero già ripromessa, ci siamo dirette verso Via dei Banchi Vecchi. Per arrivarci, abbiamo percorso Via del Pellegrino e... sorpresa! Ho trovato la Libreria del Viaggiatore. Situata al numero civico 78, si tratta di una libreria molto particolare poiché specializzata in viaggi. Una volta entrati troverte sotto i vostri piedi un pavimento in vetro da cui potrete osservare il piano inferiore, e poi, davanti a voi, file e file di libri. Ne troverete di moderni, come le tipiche guide per i viaggi e per le città, manuali di qualche elemento mitologico e figure folkloristiche, giude sulle religioni e riflessioni. Le ragazze che gestiscono la libreria sono gentilissime e hanno cercato di aiutarmi come meglio potevano quando ho chiesto aiuto per trovare qualche libro della tesi.
Infine, abbimo fatto visita a BiblioTèq, un negozio di tè davvero piccino situato al numero civico 124 di Via dei Banci Vecchi. Una volta entrati rimarrette avvolti da un aroma di tè assai forte. Se avete la grazia di un elefante non è il posto che fa per voi. Da un lato troverte una alta pila di tazza e altri oggetti per il tè. Oltre questi vi saranno anche cioccolati e vari tipi di caffè. Se volete consultare la carta dei tè vi basterà prendere una lista, una sorta di meù e leggerlo con pazienza. A quel punto vi basterà chiedere di sentire la miscela scelta.
Ho comprato due tè neri. Il primo è una miscela di pistacchi, mandorle, cannella, pepe rosa, coriandolo e arancia, mentre il secondo è composto da datteri, uvetta, fichi, madorle, vaniglia e sesamo.
Il primo dei due non ha presentato, una volta lasciato in infusione, lo stesso aroma precebile odorando le erbe ma credo di dover trovare il punto giusto di fusione, il che non è per nulla facile.  
Per il momento è tutto! Spero di potermi far sentire nuovamente un con un nuovo interessante appuntamento :)


15 commenti

  1. Goditi Roma, ti dico solo questo. Io vivo in un posto...molto diverso e so cosa vuol dire XD
    Comunque come al solito bei posti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di godermela al meglio, allora ;)

      Elimina
  2. Che bello! *_*
    Io abito in un buco di... ci siamo capiti! XD
    La cosa peggiore? Nessuna libreria. Solo una piccola cartolibreria. :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sebbene delle volte neppure una libreria mi soddisfi (Amazon amore mio) credo che il tuo sia un dolore incolmabile. Nessuna libreria...

      Elimina
    2. In compenso abbiamo un sistema bibliotecario invidiabile e MLOL... compro poco, ma prendo in prestito tanto! :D Tutto sommato non mi dispiace...

      Elimina
  3. Idem buco di città e nessuna libreria Y__Y
    Fino a un po' di tempo fa una c'era ma ha chiuso i battenti *disperazione*

    RispondiElimina
  4. Tremendo...sono di Roma, lavoro al centro e non sapevo neanche l'esistenza di questi posti...sono pessima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roma è una città che possiede un miriade di locali e negozi sfiziosi ma terribilmenente nascosti

      Elimina
  5. Roma è una città stupenda. Ci sono stato per circa due mesi, molto tempo fa. A mio parere si capisce quanto si ama e si è attaccati alla propria città solo quando ci si distacca da essa per un periodo simile. A me capitò così, non credevo a quanto fu emozionante tornare nella mia città (che poi è l'altra grande metropoli del nostro paese...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia Roma :)
      Parlando di amore per la città natale, ti dirò, da una parte vorrei vivere un po' ovunque. La mania del viaggio mi assale XD

      Elimina
  6. Che angolini meravigliosi >_<
    Li aggiungo alla lista di luoghi da vedere a Roma... è da secoli che vorrei tornarci, chissà se il 2016 sarà l'anno giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel caso, spero tu possa avere una bella esperienza ;)

      Elimina
  7. Io mi sto segnando tutti questi posti per quando verrò a Roma *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti possano piacere così come sono piaciuti a me :)

      Elimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)