19/07/16

Tag - Ti sfido a trovare il tuo valore

Era da un po' che non prendevo parte a nessuna tag, un po' per pigrizia e un po' perché non ne sono una grande fan. In ogni caso, eccomi qui pronta per questo tag che non ha molto a che fare coi libri ma che m'interessa parecchio.

Prima di tutto, ecco le regole del tag:

  • Usare l’immagine originale del tag
  • Citare il creatore del Tag e ringraziare chi vi ha nominato
  • Parla del valore che più ti rappresenta
  • Rispondere alle 10 domande
  • Nominare altri 10 blog.




Il creatore del tag è Quindicirighe Michela e Sara è stata la blogger che mi ha nominato, che di conseguenza ringrazio <3

Più che parlare del valore che mi rappresenta maggiormente, preferisco rispondere alla domande. Non mi sono mai vista come rappresentata da un solo elemento, quanto da un gruppo di azioni, pensieri  quant'altro. Credo che lascerò a voi il compito di capire quale potrebbe essere il mio valore principale.

Quali sono i vostri valori più importanti?
Personalmente non amo dire di avere dei valori o dei principi. Col tempo mi sono resa conto di avere una visione del mondo delle volte molto crudele per alcuni, sopratutto quando si tratta di giustizia. Diciamo solo che non sono a favore dell'idea che non tutti meritano di vivere. E decisamente questo non è un valore. 
Quindi di solito dico: faccio ciò che ritengono un bene e non faccio ciò che ritengono un male. 
Se però dovessi proprio dire cosa è importante per me, direi l'amicizia e la sincerità. Inoltre, la forza di ribellarsi ai soprusi e diffondere un messaggio positivo.


Che importanza hanno i valori nella tua via? Un'importanza primaria o secondaria?
Considerando che dico di non avere veri valori, ma seguo l'istinto del mio animo, in ogni caso, questo è particolarmente importante per me. Per cui lo sono anche i  "valori".

Metti in pratica i valori che per te sono più importanti nella vita di tutti i giorni?
Sì, ci provo molto ma non sempre ci riesco. Delle volte mi ritrovo a gettare la spugna quando devo controbattere a certi argomenti che trovo ingiusti o ributtanti. Nella maggior parte dei casi perché non voglio rovinarmi la giornata, scendere a compromessi, o perdere il mio tempo con persone idiote.


Credi che oggi i valori per i giovani siano importanti?
Sì per alcuni, ma per la maggioranza no. Decisamente no. Ogni volta che esco per strada o metto piede nei social vengo travolta da cose che aborro, come il disprezzo per le donne, battute e offese, razzismo e tanto, tanto altro. 
Tutti danno fiato alla bocca ma pensano poco.


In una sola frase chi sei tu?
Dall'essere umano non mi aspetto nulla ma anche grandi cose.


Cos'è che recentemente hai imparato su te stesso?
Che devo lavorare ancora su me stessa, di dire più apertamente quello che penso e di giudicare di meno alcune persone.


In che ordine d'importanza, quale ruolo riconosceresti ai seguenti aspetti della tua vita: felicità, soldi, amore, salute?

Prima di tutto direi felicità e salute allo stesso posto, Dell'amore non m'importa. Da quanto son nata, da ben 22 anni, non ho mai avuto un compagno o mi sono innamorata, per cui credo di poterne fare a meno per ancora moltissimo tempo. E i soldi comunque sono importanti quasi tanto felicità e salute, perché delle volte se sei triste non c'è nulla di meglio che potersi permettere un regalo, e se una malattia grave attaccasse il corpo, è possibile che i soldi permettano cure migliori. Inoltre, coi soldi ci si può permettere maggiormente di fare grandi cose anche a livello umanitario e personale. 
Dio, delle volte ho un cervello così cinico...


Cosa fai quando non sei d'accordo con quello che pensano la maggior parte delle persone?

Prima mi ritrovavo un po' ad abbassare il capo, sopratutto se tali persone erano mie amiche. Si tratta di una cosa su cui sto lavorando. Il confronto mi stressa moltissimo, perché poi mi ritrovo a stare male dentro anche se non ho nulla di cui dovermi scusare. Ultimamente sto cercando di fare del mio meglio, dicendo sempre quello che penso, ma molto spesso tendo a evitare persone che considero ottuse di pensiero perché tanto anche se esponessi le mie ragioni, non servirebbe a molto. 
Come dico molto spesso, le persone non è vero che accettano ciò che dici. Più semplicemente lo tollerano.


Cosa hai fatto per essere la persona che hai sempre desiderato essere?

Ho lasciato perdere moltissime persone e ho socializzato sempre poco. In verità ho provato a stringere dei rapporti con delle persone che trovavo simpatiche e carine, in linea col mio pensiero, ma molto spesso, dovevo essere sempre io a chiamarle. Per cui, constando che se lasciavo trascorrere il tempo queste non si facevano sentire, c'era da lasciarle perdere. 
In pratica mi sono spogliata del superfluo.


La paura di sbagliare cosa ti ha impedito di compiere? E ciò cosa ti ha insegnato?

Più che paura dello sbaglio era proprio paura, ansia sociale. In passato, sapeva che qualsiasi cosa avessi detto o fatto, ad alcune persone non sarebbe mai andata bene.
Del resto non si sono mai sforzate di conoscere me e io non mi sono mai sforzata di conoscere loro, non solo per incompatibilità. Io, in loro, ho visto solo il vuoto cosmico. E continuo a vederlo.
Il fatto di tacere, relegarmi in un angolo e piangermi addosso, mi ha insegnato a smettere di farlo. Ogni tanto ancora mi blocco ma oramai sempre di meno.


Preferisco non nominare nessuno, quindi chi vuole si senta libero i partecipare :)
Inoltre sarei molto curiosa di sapere cosa pensate delle mie risposte. Anche se da una parte sembra che m'importi il giudizio delle persone, in verità m'interessa la visione come persona che gli altri hanno di me ma per pura e semplice curiosità. Ammetto di non ricordare il nome del filosofo,  credo anche scrittore, in questione che diceva: solo attraverso gli altri noi riusciamo a conoscere noi stessi o ad averne un'idea. In ogni caso. mi trovo assai d'accordo








9 commenti:

  1. Forse adotterò questo argomento per il mio prossimo post.. o forse no, vedremo.

    RispondiElimina
  2. Cara Amelia... che bel tag!!
    Molto diverso dai soliti che parlano di libri, perchè questo aiuta proprio a capire la persona che dietro il blog!
    Mi sono piaciute le tue risposte. SI vede che sono veritiere, e anche se su alcune non conconcordo (tipo la pena di morte) è proprio questo il bello del tag: sei stata te stessa e hai risposto con estrema sincerità!!
    In altre invece rivedo me stessa: anch'io mi sono spogliata di quei rapporti di amicizia che non andavano da nessuna parte. Meglio tagliare che perdere tempo!
    Mi dispiace che l'amore non sia al primo posto tra gli aspetti della tua vita, perchè l'amore non riguarda solo un compagno/a ma l'amore per ogni cosa o persona.
    Però spero che tu riesca a trovare una persona in grado di farti cambiare idea! ;)
    Bhe, in definitiva ecco un tag che farò sicuramente! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quello che riguarda l'amore io lo intendo propri a livello di compagno, mentre per me amare ogni cosa e le persone è tutt'altra cosa. Lo chiamo semplicemente vivere. Quindi diciamo che in questo caso riguarda i vari significati che diamo alla parola amore.
      E no, non m'interessa trovare nessuno, quindi non augurarmi nulla XD
      Ammetto di aver un po' esitato a scrivere quel fatto della pena di morta, ma è ciò che penso. Sarà che alcuni individui, per esempio gli stupratori, non li considero neppure come essere umani. Il punto credo stia molto nel come la si applica e di come si considera la morte.

      Elimina
    2. Io penso comunque che esporsi con questo domande sia stato molto coraggioso quindi... ben fatto Amelia!! ;)
      Un abbraccio!
      Jasmine

      Elimina
  3. Un tag molto diverso dagli altri che esprime decisamente la persona che sei.
    Non ti conosco da molto e non bazzico spesso il tuo blog perchè i nostri gusti in fatto di libri spesso non coincidono, però so che sei una persona vera e lo capisco da come scrivi le recensioni e il tuo modo di porti.
    Mi piace quello che hai scritto sul fatto che ammetti di dover lavorare su te stessa, molto spesso è anche difficile accettare di avere da lavorare perchè non ci soffermiamo molto. Invece col tuo pensiero hai lasciato intendere che sai c'è qualcosa che andrebbe "aggiustata" e ci provi. Lo faccio anch'io considerando che sono una persona fondamentalmente timida e cerco di "aggiustarmi" più che posso.
    Le tue risposte in conclusione mi confermano ciò che pensavo, sei una bella persona che ha voglia di migliorare e che nonostante l'aspetto cinico che hai dimostrato, ama l'amicizia. D'altronde hai messo al primo posto amicizia e sincerità e li trovo due valori bellissimi che condivido. Non so se potremmo mai diventare amiche nel vero senso del termine, ma di sicuro amiche virtuali lo vedrei sicuramente fattibile.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aw, grazie <3
      Una risposta riduttiva per tutto ciò che hai scritto ma riassume bene il concetto XD

      Elimina
  4. Ciao
    mi ha fatto piacere conoscere qualcosa in più di te. Mi piacciono i tuoi valori che hai scritto amicizia e sincerità e la diffusione del messaggio positivo. Chi è ottuso di pensiero non potrà mai capire. Nei prossimi giorni farò il tag e lo metterò qua sul blog: http://robbyroby.blogspot.it/

    RispondiElimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)