"Fangirl" di Rainbow Rowell

Cari appassionati di libri, oggi sono qui con voi una nuova recensione *.* Questo era un deil ibri del mese che aveva vinto addirittura prima dell'estate ma che io... non ho letto in tempo e recensito. Ma meglio tardi che mai, no?


Titolo: Fangirl
Autore: Rainbow Rowell
Editore: Pan Macmillan
Data di pubblicazione: 30 gennaio 2014
Pagine: 416


Cath and Wren are identical twins, and until recently they did absolutely everything together. Now they're off to university and Wren's decided she doesn't want to be one half of a pair any more - she wants to dance, meet boys, go to parties and let loose. It's not so easy for Cath. She's horribly shy and has always buried herself in the fan fiction she writes, where she always knows exactly what to say and can write a romance far more intense than anything she's experienced in real life. Now Cath has to decide whether she's ready to open her heart to new people and new experiences, and she's realizing that there's more to learn about love than she ever thought possible.


Dopo secoli ho finalmente letto Fangirl! Mi è piaciuto? Sì, decisamente sì. Mi sarei aspettata qualcosa di diverso? Probabilmente. Ma una cosa per volta.
Cath e Wren sono sorelle gemelle. Lasciate dalla madre molto tempo fa, vivono col padre. Allevate al meglio delle possibilità dell'uomo, entrambe le ragazze hanno una grande passione per il mondo fittizio di Simon & Baz. Cath ha dato tutta se stessa a quest mondo di fantasy, scrivendo la fan fiction Carry On, letta e amata da moltissime persone al mondo. Anche Wren ha lasciato un pezzo del suo cuore alla saga originale e al fandom, ma le gemelle stanno prendendo una strada diversa.
Solo un volta giunte al college questa diversità sarà veramente evidente. Cath, da sempre inadatta al mondo intero, ora è costretta a iniziare una nuova vita.
Non so bene dove iniziare e per una volta farò una recensione un po' diversa dalle altre.
Quando si tratta di parlare di un contemporaneo mi trovo sempre un poco in difficoltà. Non stiamo parlando di un fantasy, in cui è presente l'azione, discorsi particolari ed epici, dettagli quali world building e sistema magico.
Quando abbiamo a che fa con un contemporaneo, nelle nostre mani c'è un libro che parla di uno determinato argomento o narra generalmente di alcune persone descrivendone la vita, uno spaccato di essa, cercando di veicolare un messaggio generalmente positivo.
Perciò, parlare della trama è tutt'altro che facile: bisogna concentrarsi su altri aspetti.
Prima di tutto, voglio parlare di qualcosa che non mi piaciuto molto. 
Cath, protagonista del romanzo, adora Simon e Baz e adora altrettanto scrivere fan fiction su di loro. Durante la lettura del romanzo, più e più volte stralci della fan fiction compariranno nel libro e sebbene fino a un certo punto possano anche risultare interessante.... che dire, a un certo punto è giunto il momento di mettere la parola fine. Sopratutto perché dopo aver cercato la loro correlazione con la trama, che dire, non l'ho trovata. Quei capitoli mi sono apparsi decisamente ridondanti. 
Che cosa mi è piaciuto?
La verità di fatto che viene espressa su Cath e sul lato oscuro e depressivo del mondo dei nerd.
Fangirl non rappresenta tutte le fangirl/nerd del mondo. Abbiamo giovani ragazze allegre, sociali, pronte a conoscere persone come loro e a partecipare alle feste con spirito allegro.
Ma non tutte sono così. Infatti, Cath rappresenta l'altro lato della medaglia: una fangirl che vive solo di questo.
Cath ha paura del mondo e non sa come comportarsi. Lei è ansia fatta carne. Nel mondo delle fan fiction ha trovato un'ancora di salvezza. Per cui, trovo che partire della premessa che questo sia centrato solamente un libro sull'essere una fangirl sia sbagliato: parla di una ragazza con seri problemi sociali e del suo rapporto con un mondo che lei vede come un luogo dove essere al sicuro.
Inoltre, davvero alcuni lettori credono la Rowell non abbia intenzionalmente creato l'universo di Simon e Baz simile a quello di Harry Potter? Sarebbe un po' stupido, se non l'avesse fatto. Credo piuttosto che si sia trattato di una sorta di paragone delle realtà. Raro non trovare fra i nerd lettori un appassionato di Harry Potter. 
Fangirl ha un finale sereno ma non idealista. Bello e tenero, carico di un futuro che deve ancora arrivare, ma non smentisce che il percorso di Cath sarà ancora lungo. Non è nell'arco del tempo passato al college che la protagonista riuscirà a superare ogni ostacolo, a cambiare abbandonando tutte le sue ombre, ma un passo alla volta Cath è stata in grado di guadagnare uno spicchio di luce: ritrovare una sorella, vivere un amore sereno, stringere amicizia con chi non si sarebbe mai aspettata, essere se stessa e fiera delle sue azioni.


Il mio voto per questo romanzo è di quattro punteggi d'inchiostro





2 commenti

  1. Voglio leggerlo. Ma non so se aspettare l'italiano o leggerlo in inglese.
    Sono in crisi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo so. Pensa che in inglese puoi anche scegliere se comprare la copertina così, gialla o rosa :)

      Elimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)