22/09/16

Pages of Art - Favole degli Dei

Cari appassionati di libri (sto pensando di trovarvi un altro nome) oggi siamo qui con un appuntamento tardivo con una nuova rubrica non tanto libresca, ma che volevo assolutamente mettere sul blog.
Di cosa parla? Principalmente di art book e poi anche di libri illustrati. In pratica del comparto artistico di pagine di carta e di tutto ciò che può ricordare un libro.
Per questo periodo sfrutterò gli art book già in mio possesso. Prima di tutto, ci tengo a sottolineare che non sono una critica d'arte. Vi parlo solo di cosa mi sia piaciuto particolarmente e di cosa vi consiglio. Inoltre, sarò sempre molto breve.
Ho deciso d'inaugurare questa rubrica con uno dei miei artisti preferiti: Paolo Barbieri. 
Possiedo tutti e quattro gli art book pubblicati da Mondadori e non vedo l'ora che esca Zodiaco, stavolta edito da Lo Scarabeo.
L'art book di cui desidero parlarvi è Favole degli Dei
Sono ben 116 pagine di illustrazioni, racconti di miti e scritti originali che rielaborano le storie e i sentimenti degli dei greci in maniera del tutto innovativa, veritiera e commovente. Per giunta, sono stati scritti dallo stesso Barbieri.
La maggior parte delle illustrazioni sono state realizzate digitalmente e a colori, ma troverete anche alcune illustrazioni dell'aria decisamente più tradizionale e lasciati in bianco e nero.
L'art book inizia con il Caos da cui tutto si generò e pagina dopo pagina percorre le storie degli dei e di altre figure mitologiche che tutti noi dovremmo già aver sentito nominare. 
Fra le figure "meno importanti" rispetto agli dei, vengono presentanti Cerbero, Artemide, Pan, le Arpie, Aracne, l'Omlimpo stesso, Pegaso, Medusa, Caronte, il  Minotauro, Nike, Dafne, Atlante, il Cicolpoe, l'Idra ed Eracle, Pitone, la Chimaera, Tritone, Ermes, Eros e Pandora. 
Invece, se state cercando gli dei maggiori, ovviamente non mancheranno Zeus, Era, Ade e Poseidone. Alle loro storie s'intrecceranno quelle dei loro figli e delle loro spose, infatti non mancheranno Artemide, Apollo, Ares, Atena, Efesto, Afrodite e Persefone.
Parlando dello stile artistico, siate pronti a dimenticare le toghe e tutte le altre "greciate" che vi vengono in mente. Gli dei e le creatura disegnati da Barbieri sono unici e diversi. Ognuno di essi ha un volto, un corpo, una fisionomia unica. 
Inutile aggiungere il fascino delle donne disegnate. Troverete donne che sembrano regine, altre guerriere, altre ancora sembreranno spiriti e simboli.
Gli uomini saranno uomini intesi... si può dire a un alto livello di mascolinità? Non ve n'è uno che non abbia i muscoli, la barba - tranne Apollo e pochi altri -, il cui volto non sia duro, cesellato e unico. 
Una parentesi va aperta sugli abiti. Guardando i disegni su scala di grigio, questo elemento non verrà alla luce tanto quanto nei disegni colorati. Allora, solo a quel punto potrete notare i disegni che s'inseguono sugli abiti e i dettagli delle armature. Gli dei creati da Barbieri hanno una carica davvero diversa, di cui credo possiate rendervi conto solo guardandoli da voi.
I loro costumi sono armature che lasciano molta pelle scoperta per ambo i sessi e in altri casi ancora è possibile scorgere delle ombre che quasi ricordano degli ingranaggi. In pratica, lo spirito fantasy permea ancora di più queste pagine rispetto all'atmosfera greca. che al medesimo tempo è senza dubbio il filo conduttore di questo art book. 
Dire che un film o un videogame realizzato secondo i disegni di Barbieri sarebbe magnifico e incredibile. 
L'atmosfera scura e pesante è inoltre arricchita da piccole particolarità. Per esempio, gli dei sono tatuati! Quando può essere incredibile?
Ho deciso che di ogni art book sceglierò solo due immagini da farvi vedere - oltre la copertina - e in questo caso ho scelto di portare davanti ai vostri occhi dei mostri semi umani per cui devo ammettere di avere un debole.
Per il momento è tutto. Non sono molto soddisfatta di questo primo post, ma è di prova, per cui non posso neppure lamentarvi.
Fatemi sapere cosa ne pensate, se volete che vi parli anche di altri dettagli o cosa vorreste che approfondissi.

4 commenti:

  1. Molto bella questa rubrica. Io adoro il mondo degli miti quindi questo tuo primo post di prova mi è piaciuto tantissimo, i disegni quando si avvicinano alla realtà sono qualcosa di unico. Spero che approfondirai ancora questo argomento.
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono contenta. Penso di pubblicare un post del genere ogni due mesi, quindi ci rivediamo a novembre *.*

      Elimina
  2. Amo le tue foto. Fai sembrare figheira anche una lumaca. Poi questi libri sono belli hanno una grafica incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta tenterò di fotografare una lumaca, allora XD
      Spero che i prossimi art book ti piacciano

      Elimina

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)