15/12/16

"The Bone Palace" di Amanda Downum

Recensione, signore e signori. Ma sopratutto signore. Recensione!
Okay, non sapevo come iniziare e ho scritto questa cosa senza senso. In ogni caso, questa recensione non sarà molto lunga e quindi sarà più una mini-recensione... dato che, purtroppo, mi capita di leggere libri che mi piacciano che però non sono in grado di commentare perché mi sembra di non avere nulla da dire.

Titolo: The Bone Palace
Autore: Amanda Downum
Saga: The Necromancer Chronicle #2
Editore: Orbit
Pagine: 496


Death is no stranger in the city of Erisín-- but some deaths attract more attention than others. When a prostitute dies carrying a royal signet, Isyllt Iskaldur, necromancer and agent of the Crown, is called to investigate. Her search leads to desecrated tombs below the palace, and the lightless vaults of the vampiric vrykoloi deep beneath the city. But worse things than vampires are plotting in Erisín... As a sorcerous plague sweeps the city and demons stalk the streets, Isyllt must decide who she's prepared to betray, before the city built on bones falls into blood and fire.



Isyllt è tornata a casa da diverso tempo, dopo la fallita rivoluzione a Symir. La sua vita sembra essere tornata nella norma. Lavora nuovamente nei ranghi investigati dei negromanti ma non è propriamente felice della sua vita. Quando viene chiamata a investigare sulla morte di una giovane ragazza, altre ombre si muovono per la città: misteri a base di tombe profanate e demoni.
La Downum riesce a non deludermi, tenendomi incollata al suo mondo orientaleggiante, di azione, politica e misteri a modo suo.
Eppure, credo che in certi romanzi fantasy si lasci un po' da parte la sensazione dei feels, arrivando a creare un misto di riflessioni sulla natura e i comportamenti umani, e ovviamente un fantasy in quanto puro fantasy - ergo col suo contenuto di magia.
Come in questo libro si presentano nuovi personaggi femminili con cui sono riuscita a interagire, sebbene con alcune barriere.
Da una parte ho avuto alcune difficoltà a capire e apprezzare Isyllt. La protagonista non ha partner fissi, tranne un grande amore da cui tornerebbe subito se non fosse giunto alla sua fine da tempo, ma questo non è il vero problema. Sono le sue scelte riguardo i partner. Leggendo il libro capirete perché alcune sono decisamente poco sagge e rischiose.
E delle volte avrei voluto dirle: "autocontrollo, Isyllt. Autocontrollo."
A proposito del sesso, questo romanzo è assai particolare poiché descrive una società molto più libera a livello sessuale - sebbena anch'essa con i suoi limiti - e vede la scesa in campo di una personaggio transessuale, ovvero Savedra. Ed è anche stata interessantissima la relazione intrattenuta con Nikos e Ashlin, principe e consorte di Erisin.
Parlando degli intrighi: una soddisfazione. Tutto molto interessante e complicato e guai a perdersi anche un solo pezzo della trama. Sarebbe un disastro.
Però, da una parte. sono proprio questi ad avere in parte oscurato alcuni personaggi parzialmente secondari che avrebbero dovuto essere messi maggiormente in luce, quali Kiril e Spider. 
Insomma, senza ombra di dubbio The Bone Palace è un romanzo fantasy di come se ne trova pochi in giro ma da una parte non è comunque in grado di raggiungere un livello di epicità che possiedono altri autori e libri.


Il mio voto è di quattro punteggi d'inchiostro




Nessun commento:

Posta un commento

Spero che il post vi sia piaciuto e attendo i vostri commenti :)